subscribe
Il Giornale d'Abruzzo è il primo libero Quotidiano online, Periodico in Stampa, Web TV – 2002/2020

Lanciano, lettera aperta dell’Ass. Dora Bendotti gli operatori sociosanitari

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO. L’assessore alle politiche sociali al Comune di Lanciano, Dora Bendotti, con una lettera aperta ringrazia lo straordinario lavoro quotidiano degli operatori socio-sanitari in questo periodo di emergenza sanitaria. 
Non ho detto una parola in merito a quanto stiamo vivendo tutti in questi giorni. Ho preferito ascoltare, leggere, osservare e  riflettere. Ho aspettato e meditato a lungo prima di fermarmi a scrivere, ho aspettato, cogliendo l’occasione di questo tempo così rallentato e dilatato. 
In questi giorni così cupi e incerti vorrei soffermarmi sul concetto di Speranza, troppe volte invisibile e soggiogata dalle notizie e dalle immagini di guerra cui siamo sottoposti in questo periodo; una Speranza che cerca comunque di farsi strada nella vita comune di tutti noi e lo fa nel modo più semplice eppure efficace che conosce, ovvero, attraverso il lavoro incessante di medici e degli infermieri in prima linea negli ospedali, attraverso la protezione civile e i volontari ogni giorno impegnati ad alleviare le sofferenze dei più fragili.
Essa sembra farsi vedere nel fare della gente affacciata ai balconi o tra i canti a distanza da una finestra all’altra, in un modo che salta agli occhi e che fa rumore ed emette suoni e canti ed inni ed applausi. Ma io vorrei farvela vedere e scoprire, questa Speranza anche attraverso il silenzio. Sì, il silenzio e l’umiltà del lavoro e della professionalità di chi continua a prestare il proprio servizio alle persone più fragili, a quelle categorie di persone che già la vita ha messo a dura prova. Mi riferisco al personale socio sanitario, agli educatori, agli psicologi, agli assistenti sociali, a tutti coloro che nella vita – a prescindere da questa terribile emergenza – hanno scelto di lavorare a fianco della gente e per la gente.
Queste persone continuano ad offrire a chi ne ha sempre avuto bisogno, cura e ascolto, prestazioni che già nella normalità della vita comune sono indispensabili, affinché essi non si sentano soli, abbandonati o lasciati indietro e oggi lo fanno sicuramente con la paura in testa ma con la forza del cuore. 
E sono orgogliosa di far parte, in un certo senso, di questa categoria di persone: sono felice perché vedo tradursi, attraverso gli occhi di tutti questi professionisti, quello che nella teorica letteratura accademica medica e psicologica, si trova nei verbi “to cure” e “to care”: “curare” e “prendersi cura”.
Ed è ciò che realmente fanno, facciamo, curare e prenderci cura. 
Ed io, come Assessora alle Politiche Sociali, ma soprattutto come persona, come cittadina, come madre, voglio ringraziare sinceramente e con gli occhi carichi di emozione e speranza, appunto, chi continua, anche bardato di mascherine e guanti, ad andare nelle case di queste persone per continuare con passione e amore a fare il proprio lavoro. Il “prendersi cura” è la massima espressione di altruismo che l’essere umano possiede, è il miglior modo che abbiamo affinché la Speranza si tramuti in realtà, e che la realtà torni ad essere positiva e migliore per tutti. 

Grazie. Grazie per la vostra quotidianità, per il modo in cui stringete le mani ai più fragili, grazie per come accudite e proteggete i più deboli, grazie soprattutto perché lo fate in silenzio e questo che vi rende ancora più straordinari.

Lanciano, 26 marzo 2020                   L’Assessora alle Politiche Sociali del Comune di Lanciano, Dora Bendotti 


 

www.IlGiornaledAbruzzo.it - Sito Web principale GiornaledAbruzzo - Archivio 2002/2011(momentaneamente non disponibile)
Licenza Creative Commons

This opera is licensed under a Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Unported License

giornaledabruzzo.net, giornaledabruzzo.it, ilgiornaledabruzzo.it sono opere pubblicate sotto una Licenza Creative Commons. Siete liberi di riprodurre tutto il materiale non alterandolo, citando la fonte e non traendone vantaggi economici.

La maggior parte delle fotografie pubblicate sono di proprietà della testata giornalistica, altre vengono fornite in allegato ai comunicati stampa, alcune potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico, ove possibile viene citata la fonte. I proprietari contrari alla pubblicazione possono segnalarcelo all'email Webmaster Il G.d'A.

-
Editrice "La Luna di Seb" Associazione
Tel: (+39) 320.8186340 (ore ufficio)