subscribe
Il Giornale d'Abruzzo è il primo libero Quotidiano online e Periodico in Stampa – 2002/2018

Travaglini (Civiltà Italiana): “Continua lo scandalo di Banca Italia”

Non usa mezzi termini Mario Travaglini, presidente del movimento Civiltà Italiana, che definisce “scandaloso” quanto dichiarato dal Governatore della Banca d’Italia in merito alla crisi. “Nell’audizione di  Vincenzo Visco in commissione abbiamo assistito all’ennesima prova di protervia e di onnipotenza del Governatore di un Istituto ormai fuori dal tempo. Secondo il capo della nostra banca centrale i recenti fallimenti degli istituti bancari con la conseguente perdita dei risparmi per migliaia di nostri concittadini non sono dovuti all’assenza dei controlli o dell’azione di vigilanza ma semplicemente alla crisi. E’ vero che questo é il momento di Babbo Natale ma alle affermazioni di Visco non crede proprio nessuno. L’inadeguatezza della Banca d’Italia   é sotto gli occhi di tutti, permangono solo i privilegi che non possono essere più in alcun modo tollerati.”  Civiltà Italiana nei suoi “osservatori” in cui si affronta il tema della riduzione degli sprechi, ritiene fondamentale ridurre i tanti enti inutili sia centrali che locali,  far cessare “lo scandalo” del Cnel e  ridurre drasticamente  il personale della Banca d’Italia. “La Banca d’Italia ancora oggi viene considerata un sancta sanctorum fortificato e inaccessibile sebbene non stampi più moneta, non decida la politica monetaria del Paese, non controlli tutti gli istituti bancari sparsi sul territorio nazionale.” Continua Mario Travaglini“Infatti la moneta é volata in Europa, il controllo delle banche sistemiche (Intesa, Unicredit, etc.etc. ) viene svolto dalla BCE, restando a carico della Banca d’Italia il solo controllo delle banche più piccole (Vicenza, Etruria, Carichieti, etc. etc.) con i risultati che noi tutti ormai conosciamo. Ebbene i suoi dipendenti sono rimasti a quota 6885 per un costo annuo poco sotto un miliardo di euro. Faccio notare che la Bank of England, oltre alla Brexit deve gestire anche la sua moneta, i tassi di interesse, nonché un mercato finanziario (City) decisamente più vasto di quello italiano. Lo fa con 3983 dipendenti, Ogni commento appare superfluo”.

 

I commenti sono stati disabilitati.

www.IlGiornaledAbruzzo.it - Sito Web principale GiornaledAbruzzo - Archivio 2002/2011(momentaneamente non disponibile)
Licenza Creative Commons

This opera is licensed under a Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Unported License

giornaledabruzzo.net, giornaledabruzzo.it, ilgiornaledabruzzo.it sono opere pubblicate sotto una Licenza Creative Commons. Siete liberi di riprodurre tutto il materiale non alterandolo, citando la fonte e non traendone vantaggi economici.

La maggior parte delle fotografie pubblicate sono di proprietà della testata giornalistica, altre vengono fornite in allegato ai comunicati stampa, alcune potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico, ove possibile viene citata la fonte. I proprietari contrari alla pubblicazione possono segnalarcelo all'email Webmaster Il G.d'A.

-
Editrice "La Luna di Seb" Associazione
Tel/Fax: (+39) 0872.632490