subscribe
Il Giornale d'Abruzzo è il primo libero Quotidiano online e Periodico in Stampa – 2002/2018

Atri: in migliaia alla notte dei Faugni

Le piazze, i vicoli e i locali di Atri la notte scorsa sono stati attraversati da un fiume umano che ha voluto vivere con uno spirito sincero e partecipe l’antico rito dei Faugni che ogni anno nella notte tra il 7 e l’8 dicembre viene riproposto nella città ducale. I Faugni, fasci di canne infuocati portati in processione, come da tradizione sfilano alle 5 del mattino per le vie del centro storico e se fino a qualche anno fa l’attesa di questo momento la si viveva nelle case, da più di 10 anni avviene nel centro storico grazie alla manifestazione La Notte dei Faugni. Una notte intera fatta di spettacoli teatrali – quest’anno apprezzatissima la commedia La Partitella con Carmine Buschini (Leo in Braccialetti Rossi) – e i tanti concerti nelle piazze, come quello dei Modena City Ramblers che ha riempito Piazza Duchi. Il rito dei Faugni ha le sue origini in una credenza pagana legata alla fertilità della terra, i fasci venivano accesi in onore di Fauno, poi il rito è stato legato all’Immacolata Concezione, ed è per la sua unicità capace di regalare emozioni, divertimento e allegria. Una sorta di Capodanno per la città ducale dato che questo evento, per gli atriani, segna la fine e l’inizio del nuovo anno. La manifestazione è organizzata dall’assessorato alla Cultura del Comune di Atri, dalla PromoEventi e dal Comitato Festa dell’Immacolata ed è stata realizzata grazie al contributo del Comune di Atri, della Fondazione Tercas e della Regione Abruzzo. La notte dei Faugni affascina proprio perché riesce a fondere le antiche credenze con la modernità offrendo un programma ampio e adatto a tutte le età. Quest’anno ad Atri ci sono stati 9 concerti in tre piazze e nelle vie del centro storico, apprezzatissimo e atteso quello dei Modena City Ramblers che ha tenuto insieme in piazza, a notte fonda, giovani e meno giovani tra parole e musica e tanto divertimento. Per gli appassionati di teatro, al Comunale c’è stato lo spettacolo di prosa, una prima nazionale, “La Partitella”, con Carmine Buschini, al suo debutto in teatro. Lo spettacolo è stato messo in scena, oltre che alle 21, anche al mattino. Una anteprima per gli studenti che hanno vissuto con grande emozione la rappresentazione e hanno avuto l’opportunità di farsi foto con l’attore. La Notte dei Faugni in molti l’hanno vissuta nei locali, che hanno proposto menù a tema. Una offerta varia e completa in attesa delle 5 del mattino quando a sfilare, con il fascio infuocato, sono state centinaia di persone, non solo atriane. Un fiume colorato e caldo ha attraversato la città a ritmo della marcia “Marisa” suonata dalla banda di Casoli di Atri. Alle 6, al termine della processione i mozziconi di ciascun Faugno sono stati buttati tra i resti ancora ardenti del falò di Piazza Duomo, il fuoco sacro che per tutta la notta ha scaldato la città ducale. “Vedere Atri così viva e piena di turisti è una grande emozione – spiega il direttore artistico e ideatore della manifestazione, Luciano Alonzo della PromoEventi – segno che l’idea de La Notte dei Faugni è vincente ed è stata in grado di ridare vigore a un rito suggestivo e unico. Una idea condivisa da tutta la PromoEventi e dal Comune che ringrazio per il supporto organizzativo. Un lavoro di squadra prezioso che è riuscito a richiamare l’attenzione di tanti giovani e avvicinarli alla tradizione portando ad avere in processione oltre 150 Faugni e a avere un seguito importantissimo da parte dei turisti, solo su Facebook sono oltre 6 mila le persone interessate a questo evento”. “La Notte dei Faugni è un evento cresciuto nel tempo e apprezzato – commenta l’assessore alla cultura al comune di Atri, Domenico Felicione – lo dicono i numeri delle persone presenti e si riscontra nell’amore che tutti gli atriani provano per questa tradizione. Una manifestazione che ha lasciato incantati anche i 7 blogger provenienti da tutta Italia che hanno raggiunto Atri per documentare il rito nell’ambito di un Educational Tour finalizzato a diffondere sui media di settore e sui social le peculiarità dell’offerta turistica della città. Ringrazio tutti coloro che hanno contributo alla riuscita della manifestazione in particolare le forze dell’ordine e la polizia municipale, gli operatori del 118 e la Protezione Civile, per il grande impegno e l’ottimo lavoro svolto, tutti gli operatorie ecologici che hanno riconsegnato una città pulita e decorosa e i dipendenti comunali che hanno lavorato tutta la notte per garantire il corretto funzionamento della macchina organizzativa. Grazie infine alla PromoEventi e al Comitato Festa dell’Immacolata per la fattiva collaborazione”.

 

 

 

 

I commenti sono stati disabilitati.

www.IlGiornaledAbruzzo.it - Sito Web principale GiornaledAbruzzo - Archivio 2002/2011(momentaneamente non disponibile)
Licenza Creative Commons

This opera is licensed under a Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Unported License

giornaledabruzzo.net, giornaledabruzzo.it, ilgiornaledabruzzo.it sono opere pubblicate sotto una Licenza Creative Commons. Siete liberi di riprodurre tutto il materiale non alterandolo, citando la fonte e non traendone vantaggi economici.

La maggior parte delle fotografie pubblicate sono di proprietà della testata giornalistica, altre vengono fornite in allegato ai comunicati stampa, alcune potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico, ove possibile viene citata la fonte. I proprietari contrari alla pubblicazione possono segnalarcelo all'email Webmaster Il G.d'A.

-
Editrice "La Luna di Seb" Associazione
Tel/Fax: (+39) 0872.632490