subscribe
Il Giornale d'Abruzzo è il primo libero Quotidiano online e Periodico in Stampa – 2002/2017

Acqua e criticità: Gianfranco Basterebbe (Sasi) fa il punto

Le reti e i serbatoi sono quelli di 50 anni fa e quindi con un potenziale di gran lunga inferiore alle attuali esigenze. Se a questa difficile e critica situazione si aggiungono altri fattori come il notevole aumento di popolazione nei centri della costa e quindi un consistente aumento del consumo dell’acqua, si comprende come non sia facile soddisfare la richiesta. Le criticità maggiori si stanno verificando a Vasto e nel comprensorio vastese. Ci stiamo attivando per dare una soluzione definitiva al problema. Cominceremo subito con l’individuare le perdite che non sono poche, si potrebbe recuperare anche 30 litri al secondo, e poi si procederà al raddoppio delle reti”. A parlare è il Presidente della Sasi Gianfranco Basterebbe che anche ieri mattina ha avuto un incontro in Regione con i vertici dell’Ersi proprio per discutere gli interventi da effettuare per porre fine ai disagi lamentati soprattutto dalla popolazione che risiede a Vasto e nei centri limitrofi. “Siamo consapevoli dei problemi e ci siamo sempre assunti le nostre responsabilità, non abbiamo trascurato mai i nostri impegni – continua il Presidente – anche rispetto alle ultime vicende legate alla mancanza d’acqua in alcune zone di Vasto. I nostri tecnici si sono recati sul posto, hanno fatto verifiche e rilievi. Purtroppo in questo territorio non sono stati fatti investimenti mirati e i lavori da fare sono complessi, ma siamo determinati a cominciare, con la collaborazione dei sindaci e dell’Ersi”. Basterebbe ha ancora una volta richiamato l’attenzione sull’uso improprio dell’acqua potabile. La sorgente Verde che distribuisce il 90 per cento della captazione gestita dalla Sasi, sta distribuendo attualmente 1200 litri al secondo. “L’acqua che dà la sorgente in questo periodo è pari a quella che serve per la distribuzione – spiega Fabrizio Talone della Sasi – per sopperire a questa situazione stiamo attivando anche il campo pozzi. Va comunque ricordato che soprattutto in questi mesi estivi è importante non sprecare l’acqua con altre attività, tipo innaffiare orti e giardini. Dovremmo collaborare tutti e utilizzare l’acqua con buon senso, anche questo è importante per conservare un bene che è di tutti”. L’estate 2017 sarà ricordata come una delle più calde degli ultimi anni e quindi con un elevato consumo di acqua. Da qui la necessità, come precisato in altre occasioni, di un programma di razionalizzazione che comprende una serie di chiusure, effettuate soprattutto nelle ore notturne, soprattutto in alcuni centri della costa. Nei giorni scorsi si sono verificate anche interruzioni forzate per riparazioni urgenti conseguenti a rotture di condotte. Disagi, purtroppo inevitabili, che diventano ancora più pesanti quando si subiscono d’estate e con temperature torride. I tecnici fanno il possibile per ripristinare il servizio entro i tempi stabiliti e comunicati, e quando non succede non è per negligenza ma perché c’è un tempo “tecnico” prima che il prezioso liquido torni a sgorgare da rubinetti e fontane. Intanto tra i progetti della Sasi, lo ricordiamo, c’è anche quello di un potabilizzatore a servizio dell’acqua della centrale Acea, sotto Altino.

I commenti sono stati disabilitati.

www.IlGiornaledAbruzzo.it - Sito Web principale GiornaledAbruzzo - Archivio 2002/2011(momentaneamente non disponibile)
Licenza Creative Commons

This opera is licensed under a Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Unported License

giornaledabruzzo.net, giornaledabruzzo.it, ilgiornaledabruzzo.it sono opere pubblicate sotto una Licenza Creative Commons. Siete liberi di riprodurre tutto il materiale non alterandolo, citando la fonte e non traendone vantaggi economici.

La maggior parte delle fotografie pubblicate sono di proprietà della testata giornalistica, altre vengono fornite in allegato ai comunicati stampa, alcune potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico, ove possibile viene citata la fonte. I proprietari contrari alla pubblicazione possono segnalarcelo all'email Webmaster Il G.d'A.

-
Editrice "La Luna di Seb" Associazione
Tel/Fax: (+39) 0872.632490