subscribe
Il Giornale d'Abruzzo è il primo libero Quotidiano online e Periodico in Stampa – 2002/2018

Luciano D’Alfonso respinge al mittente le polemiche sul project financing

Oggi in commissione vigilanza ho messo in evidenza i dati oggettivi. Primo: c’è una norma nazionale che consente il ricorso al project financing. Secondo: nel caso dell’ospedale di Chieti, ad aprile 2014 quando era Presidente Gianni Chiodi è stata depositata una proposta e noi abbiamo assunto sulle nostre forze amministrative l’onere dell’istruttoria, stabilendo di non fare una procedura formale ma di merito, che avrebbe sottoposto a test tutti i numeri facenti parte della proposta.

Il primo numero è il costo della cittadella sanitaria: i 251 milioni di euro della proposta verranno testati fin dove il valore di mercato ci consente. La seconda voce sottoposta a test è il costo dell’esercizio ospedaliero, attualmente pari a 51 milioni. Terzo, occorre testare anche il canone annuale di concessione che deve ridursi dagli 11 milioni l’anno contenuti nella proposta, così come deve ridursi il numero degli anni della convenzione: noi vogliamo che si rimpicciolisca dagli attuali 30 anni.
Da queste voci noi faremo un’attenta istruttoria finale e poi sottoporremo al vaglio del mercato il costo finale per l’ospedale di Chieti.

Respingo al mittente l’atteggiamento di demonizzazione verso il project financing che è tipico di alcune forze politiche. Io mi pongo laicamente: utilizzo fino in fondo gli strumenti che mi vengono offerti dal legislatore.

Una commissione mista Regione-Asl sarà chiamata ad integrare le attività già svolte ai fini della conclusione dell’iter procedimentale per l’eventuale dichiarazione di fattibilità della proposta di project-financing. La Commissione avrà, inoltre, il compito di procedere ad un minuzioso esame dei presupposti tecnici, finanziari e temporali che hanno determinato, in fase di proposta, la determinazione del canone di disponibilità richiesto, evidenziando le diverse alternative possibili per pervenire alla sua drastica riduzione, se non alla sua eliminazione.

Sull’opportunità dello strumento giuridico decide il Governo regionale. Sulla convenienza decide l’istruttoria tecnica. Sulla correttezza della procedura la magistratura. Sulle alternative abbiamo già deciso, anche nutrendoci dei punti vista dell’opposizione; entro il 30 giugno la procedura sarà completata.

I commenti sono stati disabilitati.

www.IlGiornaledAbruzzo.it - Sito Web principale GiornaledAbruzzo - Archivio 2002/2011(momentaneamente non disponibile)
Licenza Creative Commons

This opera is licensed under a Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Unported License

giornaledabruzzo.net, giornaledabruzzo.it, ilgiornaledabruzzo.it sono opere pubblicate sotto una Licenza Creative Commons. Siete liberi di riprodurre tutto il materiale non alterandolo, citando la fonte e non traendone vantaggi economici.

La maggior parte delle fotografie pubblicate sono di proprietà della testata giornalistica, altre vengono fornite in allegato ai comunicati stampa, alcune potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico, ove possibile viene citata la fonte. I proprietari contrari alla pubblicazione possono segnalarcelo all'email Webmaster Il G.d'A.

-
Editrice "La Luna di Seb" Associazione
Tel/Fax: (+39) 0872.632490