subscribe
Il Giornale d'Abruzzo è il primo libero Quotidiano online e Periodico in Stampa – 2002/2017

NcS Abruzzo: “Flat Tax, la rivoluzione fiscale in Italia è possibile”

Paolo Arrigoni

Noi Con Salvini Abruzzo ha organizzato due appuntamenti per giovedi  16 marzo per parlare della Flat tax ad Ortona ed a San Salvo.  “Il nostro paese sempre più in crisi economica e di valori ha bisogno di una rivoluzione culturale. Non solo attraverso forti politiche di sostegno alla famiglia, alla sicurezza e ad una rigorosa gestione dell’immigrazione, ma soprattutto mediante una rivoluzione fiscale. Non è più possibile proseguire con un fisco vessatorio che comprime le famiglie e uccide imprese e lavoro. Occorre un cambiamento radicale ed una totale discontinuità con il passato. Occorre un fisco giusto, occorre introdurre una tassazione con un’aliquota unica al 15%”.

Così interviene il senatore Paolo Arrigoni, responsabile regionale di Noi con Salvini Abruzzo.

“Per illustrare la proposta della FLAT TAX il Movimento Noi con Salvini Abruzzo ha organizzato per giovedì 16 marzo due incontri aperti al pubblico a cui parteciperà Armando Siri, responsabile economico nazionale di NcS e ideatore dell’aliquota unica al 15%. Gli appuntamenti (vedi volantini allegati) si terranno nel pomeriggio: il primo al Polo EDEN di Ortona, alle ore 17:00; il secondo al Centro Culturale di San Salvo, alle 19:30, dove a portare i saluti oltre ai responsabili regionali e locali di NcS ci sarà anche Tiziana Magnacca, sindaco uscente e ricandidato alle prossime amministrative” interviene Federico di Palma, responsabile provinciale di NcS Chieti.

“Già oltre 35 paesi al mondo hanno adottato il sistema fiscale con la FLAT TAX e ognuno di essi ha visto la propria economia crescere e svilupparsi in poco tempo. Con l’aliquota unica pagano tutti e pagano meno. Diminuirà la percentuale di elusione ed evasione fiscale portando maggior reddito alle casse dello Stato che così potrà fare più investimenti pubblici in infrastrutture e per la prevenzione contro il dissesto idrogeologico e le calamità naturali, che hanno provocato morte e distruzione soprattutto nel territorio abruzzese. I lavoratori e dunque le famiglie avranno una busta paga più pesante e potranno così spingere di più i consumi. Le imprese disporranno di più risorse che potranno così dirottare agli investimenti per la produzione e dunque creare più posti di lavoro” concludono Arrigoni e di Palma

I commenti sono stati disabilitati.

www.IlGiornaledAbruzzo.it - Sito Web principale GiornaledAbruzzo - Archivio 2002/2011(momentaneamente non disponibile)
Licenza Creative Commons

This opera is licensed under a Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Unported License

giornaledabruzzo.net, giornaledabruzzo.it, ilgiornaledabruzzo.it sono opere pubblicate sotto una Licenza Creative Commons. Siete liberi di riprodurre tutto il materiale non alterandolo, citando la fonte e non traendone vantaggi economici.

La maggior parte delle fotografie pubblicate sono di proprietà della testata giornalistica, altre vengono fornite in allegato ai comunicati stampa, alcune potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico, ove possibile viene citata la fonte. I proprietari contrari alla pubblicazione possono segnalarcelo all'email Webmaster Il G.d'A.

-
Editrice "La Luna di Seb" Associazione
Tel/Fax: (+39) 0872.632490